mercoledì, Giugno 23, 2021
Sorrento Fine Foods

Posizione Geografica

Maestosamente adagiata tra il golfo di Napoli a nord e quello di Salerno a Sud, la Penisola Sorrentina è un promontorio dalle mille sfumature. Tinte brillanti o tenui riflessi in funzione del mutare delle stagioni.

La Penisola presenta una straordinaria varietà morfologica ed ecco che davanti ai tuoi occhi può apparire un aspro e selvaggio rilievo, come la Croce della Conocchia, ottima palestra per gli appassionati di alpinismo, o un verde manto di faggi e castagni, fino alle più basse pendici dove il paesaggio si ammorbidisce lasciando spazio a dolci terrazzamenti usati per la coltivazione della vite e dell’olivo. È qui che sono visibili i caratteristici pergolati a “pagliarelle” che conferiscono a questi luoghi un volto inconfondibile. È proprio la persistenza dell’attività agricola, che ha permesso di conservare angoli di inalterata bellezza e straordinaria suggestione estetica, come la vasta insenatura chiusa da alte pareti di tufo che catturano i riflessi del sole e mutano colore ad ogni ora del giorno.

Famoso luogo di villeggiatura già per gli antichi Romani, rinomato per il suo clima straordinariamente mite, qui è possibile scoprire una fusione perfetta tra paesaggi mozzafiato e magnifiche viste sul mare; profumatissimi agrumeti e aranceti e memorie storiche; reperti archeologici ancora intatti e quella bellezza limpida ed incontaminata propria di una terra legata all’arcano e alla mitologia.

Al di là delle straordinarie bellezze – dono della natura e della storia – Sorrento ha un altro pregio: una posizione geografica strategica che la rendono, da sempre, fulcro di mille suggestivi itinerari.

Capri, Postano, Amalfi, Ravello, distano pochissimo da Sorrento; cambiano nell’isola azzurra e nei paesaggi costieri, l’architettura, la cultura, la vegetazione, i colori.

Roma, Pompei, Ercolano, Paestum, Amalfi, Ravello, Capri, Ischia, Caserta, Monte Faito, il Vesuvio e Napoli sono facilmente raggiungibili in auto, con mezzi pubblici, o usufruendo dei servizi forniti dalle numerose agenzie turistiche che organizzano comode escursioni giornaliere anche con l’ausilio di guide.

Da Sorrento, grazie alla SS Amalfitana 163, è possibile visitare Positano con le tipiche casette bianche saldamente ancorate alla montagna e le stradine sinuose ricche di negozietti che sembrano scavati nella roccia; o Amalfi, con il maestoso duomo in stile arabo – normanno.

Pompei ed Ercolano, sede degli scavi, possono essere raggiunte con i treni della circumvesuviana.

Caserta con il suo sfarzoso palazzo reale e Cassino, dimora della celebre Abbazia benedettina, sono collegate a Napoli dalla ferrovia dello Stato.

Da Marina Piccola, con il traghetto o l’aliscafo, è possibile immergersi in un’isola da sogno come Capri, antica dimora imperiale, o lasciarsi cullare dal benessere nell’isola termale di Ischia.

Sorrento incanta non solo per i profumi di aranci e limoni che ti inebriano e ti restano impressi nel cuore e nella mente anche quanto torni a casa; non solo perché offre quotidianamente, al tuo sguardo, uno spettacolo naturale di mille colori che giocano e si rincorrono tra terra e mare; ma anche perché ti permette di raggiungere mille perle preziose che narrano la storia, luoghi ricchi di paesaggi incontaminati da scoprire, ricchi… di magia.

Concetta Caccaviello

[Photo Credits]

Previous articleLa Baia di Ieranto
Next articleCenni Storici
ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -Sorrento Fine Foods

Articoli popolari

Commenti recenti