Vico Equense: sapori e tradizioni d’altri tempi

Vico Equense è l’eccellenza gastronomica della Penisola Sorrentina

Vico Equense - Sorrento - Monte Faito

Prima di arrivare a Sorrento tutti devono passare per Vico Equense. Magari anche chi è stato in Penisola Sorrentina più di una volta non se n’è reso conto, ma, prima di arrivare, dopo tanti chilometri e dopo tante gallerie, sulla meravigliosa Punta Scutolo, si passa per Vico Equense, un paese dalle ricche tradizioni e costellato da tantissime eccellenze gastronomiche.

La caratteristica principale di Vico Equense è quella di essere formato da sedici borgate o frazioni: Arola, Bonea, Fornacelle, Massaquano, Moiano, Monte Faito, Montechiaro, Pacognano, Patierno, Pietrapiano, Preazzano, Sant’Andrea, Seiano, Ticciano, San Salvatore e Santa Maria del Castello.

Ognuno dei borghi di Vico Equense ha una propria peculiarità ed in ognuna ci sono ristoranti, agriturismi ed aziende agricole di grande tradizione.

Il borgo di Arola, ad esempio, è famosa per il Provolone del Monaco DOP, un formaggio stagionato ottenuto con il latte delle mucche Agerolesi. Sempre Arola è famosissima per la Sagra del Riavulillo, un piccolo provolone affumicato ripieno con olive nere e peperoncino piccante. La sagra si svolge a cavallo tra la fine di Luglio e l’inizio di Agosto e, negli anni, è diventato un appuntamento imperdibile per tutti gli abitanti della Penisola Sorrentina e della Costiera Amalfitana.

Sagra della melanzana di PreazzanoArola è anche il territorio del vino di Sabato, un aglianico che si ottiene da uve coltivate esclusivamente nei terreni del borgo vicano.

Moiano è un territorio ricco di aziende casearie che producono latticini di ottima qualità. Meravigliose sono le ricotte ed i fiordilatte, formaggio fresco ottenuto dal latte intero vaccino al quale è dedicata una sagra che si svolge nel mese di Agosto.

La frazione di Moiano è un passaggio obbligato per quanti volessero visitare il Monte Faito dal quale si gode di un meraviglioso panorama che abbraccia non solo la Penisola Sorrentina, ma l’intero Golfo di Napoli. La sommità più alta del Monte Faito è il Monte Molare, 1444 metri sul livello del mare, dal quale si può godere lo spettacolo dell’alba come in nessun punto della Penisola Sorrentina. A Faito si svolge, ogni anno, la Sagra della Castagna che si svolge verso il termine del mese di Ottobre.

Preazzano è una frazione situata a metà via tra Arola e Moiano e confina con la frazione di Ticciano. Sia Preazzano che Ticciano vantano una notevole tradizione contadina ed artigianale. A Preazzano, a Luglio, si svolge la Sagra della Melanzana durante la quale vengono preparate e servite numerose pietanze a base del gustoso ortaggio. Durante la festa, negli stretti vicoli del borgo, vengono allestite bancarelle che espongono i prodotti dell’artiginato locale.

Vico Equense - Sorrento

La Sagra di Ticciano, sprannominata “Festa dei sapori contadini” è, probabilmente, la sagra più “rustica” tra quelle proposte dalle frazioni di Vico Equense. La regina della Sagra è la capra che viene preparata secondo le ricette del luogo, ma un’altra portata di tutto rispetto è “il piatto del saggio contadino“: un mix di piccoli assaggi di formaggi, miele, noci ed altre prelibatezze che variano di anno in anno.

Consigli

Se siete in vacanza in Penisola Sorrentina non potete mancare una cena in uno dei meravigliosi ristoranti delle zone collinari di Vico Equense.

Ottimi sono i piatti a base di carne e, logicamente, i formaggi. Vico Equense è famosissima per la pizza che è ottima in qualunque pizzeria del territorio. La famosa “pizza al metro” ha avuto le sue origini proprio a Vico Equense.


Pin It