Raggiungere Sorrento Via Mare: i Vantaggi

A dispetto di quanto si può pensare, l’utilizzo delle vie del mare per raggiungere Sorrento e gli altri comuni della Penisola Sorrentina (Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Meta e Vico Equense), può essere particolarmente vantaggioso anche per chi utilizza l’aereo come mezzo di trasporto per arrivare a Napoli.

Tutte le corse di traghetti, aliscafi, catamarani ed altre imbarcazioni che sono impegnati sulla rotta Napoli – Sorrento (e, naturalmente, sulla rotta Sorrento-Napoli) partono ed arrivano presso il Molo Beverello del porto di Napoli (che si trova a ridosso della centralissima Piazza Municipio).

Proprio lo scalo marittimo del porto di Napoli, infatti, può essere velocemente raggiunto dall’Aeroporto di Napoli (anche noto come Aeroporto di Capodichino) tanto grazie all’utilizzo di taxi, quanto grazie all’utilizzo dei mezzi pubblici.

Proprio di fronte all’uscita dell’Aeroporto di Napoli, infatti, si trova il terminal delle corse Alibus (che, fatta eccezione per quella prevista in prossimità di Piazza Garibaldi, non effettua fermate intermedie ed è, dunque, particolarmente veloce). Il costo del biglietto necessario per poter usufruire di questi bus – che si può acquistare anche direttamente a bordo dei pullman – è di € 4,00.

Come già evidenziato (per coloro che intendano fermarsi in Piazza Garibaldi per usufruire dei treni) le corse degli autobus impegnati su questa linea iniziano alle 6.00 del mattino. I pullman dell’Alibus indirizzati a Piazza Municipio e, dunque, al Molo Beverello, partono ogni 20 minuti circa.

Presso lo stesso terminal dell’Aeroporto di Napoli, inoltre, è possibile usufruire della linea 35, i cui autobus sono meno veloci di quelli della linea Alibus – perché effettuano anche altre fermate intermedie -, ma sono più economi. In questo caso il costo del biglietto (che non è acquistabile a bordo dei bus, ma è facilmente reperibile presso vari esercizi dell’Aeroporto di Napoli) è di circa € 2.00.

Dal Molo Beverello, oltre che i mezzi impegnati sulla linea Napoli – Sorrento è possibile, inoltre, trovare anche Aliscafi, navi, traghetti, catamarani ed altre imbarcazioni indirizzate verso altre località del Golfo di Napoli e che coprono le rotte Napoli – Capri, Napoli – Ischia (ed altre località che si trovano sempre sull’isola di Ischia come Napoli – Forio, Napoli – Casamicciola), Napoli – Procida.

Sempre dal Molo Beverello che si trova presso il porto di Napoli partono ed arrivano anche corse di navi, traghetti, catamarani ed aliscafi che, a secondo dei casi, percorrono le seguenti rotte: Napoli – Palermo, Palermo – Napoli, Napoli – Catania, Catania – Napoli, Napoli – Cagliari – Cagliari – Napoli, Napoli – Isole Eolie (Stromboli, Ginostra, Panarea, Salina-Rinella, Lipari, Vulcano, Milazzo), Isole Eolie – Napoli e perfino Napoli – Tunisi e, naturalmente, Tunisi – Napoli.

Gli aspetti positivi di cui si può usufruire utilizzando gli aliscafi ed i traghetti che garantiscono i collegamenti via mare sull’asse Napoli – Sorrento sono:

– Un viaggio via mare consente di poter godere, soprattutto nelle giornate di bel tempo, di viste panoramiche eccezionali, essendo i passeggeri in condizione di poter ammirare il Vesuvio, la costa della Penisola Sorrentina – nel tratto compreso tra Punta Scutolo ed il Capo di Sorrento – (che comprende la Marina di Alimuri, la Marina di Cassano, il porto di Sorrento, la Marina Grande di Sorrento e l’area dei Bagni della Regina Giovanna), l’Isola di Capri e perfino – in condizioni particolari – Ischia e Procida

– Gli Aliscafi, i catamarani e le imbarcazioni riservate alle linee jet, che garantiscono i collegamenti Napoli-Sorrento, sono da considerare come i mezzi di trasporto che, in assoluto, impiegano il minor tempo. Proprio partendo da Napoli, infatti, in soli 30 minuti è possibile raggiungere il Porto di Sorrento;

– Gli orari di arrivo non sono condizionati dalle condizioni del traffico;

– L’uso di traghetti ed aliscafi è ideale anche per chi non deve fermarsi a Sorrento, ma deve proseguire verso Capri, Ischia e, durante il periodo estivo, perfino Positano.

– Le corse degli aliscafi, dei catamarani e delle imbarcazioni riservate alle linee jet, che sono impegnati sulla linea Napoli-Sorrento, garantiscono la copertura di una fascia oraria particolarmente ampia anche se varia al variare delle stagioni (sicuramente più ampia durante la primavera ed ancora più completa d’estate)

– Le corse degli aliscafi, dei catamarani e delle imbarcazioni riservate alle linee jet, impegnati sulla linea Napoli – Sorrento, sono abbastanza frequenti.

Dal porto di Sorrento, utilizzando altri mezzi di trasporto, è possibile raggiungere le altre località della Penisola Sorrentina (Vico Equense, Seiano Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Massa Lubrense, Sant’Agata sui due Golfi, Nerano (anche nota come Marina del Cantone), sia, infine, per poter proseguire il viaggio che consente di per poter arrivare nella Costiera Amalfitana (che comprende: Amalfi, Ravello, Positano, Paiano, Furore, Conca dei Marini, Atrani, Minori, Maiori, Erchie, Cetara e Vietri sul Mare).

Fabrizio Guastafierro

[Photo Credits]


Pin It